Olio e salute

Ippocrate, padre della medicina, definì l’olio di oliva “il grande guaritore“. Ed aveva visto lontano, pur non avendo i moderni sistemi di analisi e controllo per verificare gli effetti sull’organismo dei tanti elementi che costituiscono l’olio.

Si definisce nutraceutico un “Alimento-Farmaco”, ossia un alimento che associa componenti nutrizionali a proprietà curative di principi attivi naturali.

L’importanza dell’Olio Extravergine di oliva nell’alimentazione e nella prevenzione di molte malattie è confermata da molti studi di varie università mondiali.

Un concentrato di Antiossidanti e Vitamina E

Ecco alcuni elementi importanti che costituiscono l’olio con le proprie caratteristiche sensoriali e benefiche.

I Polifenoli danno all’olio il caratteristico sentore di piccante e di amaro.

Potenti antiossidanti che combattono i radicali liberi e forniscono all’organismo una protezione contro i processi infiammatori e contro l’invecchiamento cellulare, inibiscono la formazione di trombi, hanno effetto vasodilatatore. Sono, quindi, utili nella prevenzione di tantissime malattie come diabete e tumori. I principali polifenoli presenti nell’olio sono:

Oleocantale: responsabile del sapore piccante, è un polifenolo con caratteristiche straordinarie, oltre ad essere un potente antinfiammatorio; previene l’Alzheimer ed è un agente antitumorale.

Oleuropeina: responsabile del sapore amaro, è un polifenolo con attività antiossidanti ed antitumorali; combatte lo stress ossidativo da fumo e favorisce la produzione di dopamina da parte del cervello.

Acidi grassi monoinsaturi: aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo LDL (quello cattivo) e favoriscono quello HDL (buono).

Tocoferoli (vitamina E): l’ olio di oliva è molto ricco di vitamina E, che protegge tra l’altro dall’osteoporosi.